Come si fa a vendere una casa

Per riuscire a vendere la vostra casa, non basta mettere un cartello “vendesi” , e pubblicare annunci sui giornali locali e su internet, certo, questi sistemi, attireranno i possibili acquirenti, ma la cosa importante è riuscire a trasformare un possibile acquirente, nel nuovo proprietario della vostra vecchia casa. Prendete in considerazione, le tecniche che vi proponiamo in questo articolo, in modo da impressionare gli acquirenti e raggiungere la vendita finale.

Utilizzare l’ OPEN-HOUSE e andare oltre questa pratica

La tecnica di vendita detta OPEN HOUSE, l’avete vista messa in pratica, sicuramente in qualche film americano. Da noi, non è molto diffusa, ma sicuramente è un buon modo di attirare possibili acquirenti. Addirittura, potete invitare i vostri potenziali acquirenti a cena, oppure fargli trascorrere una serata nella vostra terrazza. L’obbiettivo è quello di fargli trovare risposte sulla vostra casa, che altrimenti sarebbe difficile spiegare su internet, oppure su un giornale locale. Prendete in considerazione questa tecnica, solo se siete sicuri che la casa non abbia problemi che si possano presentare durante la visita, altrimenti scoraggerete i possibili acquirenti.

Creare un “look” piacevole per la vostra casa

Al fine di rendere più appetibile la vostra abitazione in vendita e per far si che il prezzo possa raggiungere le cifre sperate, consigliamo, di decorare e di dare una mano di vernice fresca alla casa. Infatti, secondo alcune ricerche, i possibili acquirenti iniziano le loro ricerche online, quindi, cercate un fotografo professionista e fategli scattare delle foto di alta qualità per i vostri annunci e video tour online, sembrano soldi sprecati, invece è un buon investimento che permette di aumentare l’interesse verso la vostra abitazione. Offrite più foto possibili, magari anche qualcuna che ritragga il panorama che si vede dalla casa, per esempio al tramonto.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B015DPH2XO[/asa2]

Incentivare gli acquirenti

Provate ad incentivare gli acquirenti, offrendo loro un “premio” in caso di acquisto. Potete offrire loro per esempio, il pagamento delle spese condominiali per un certo periodo di tempo, oppure potete proporre di pagare loro le spese del metano o gpl da riscaldamento per un anno. Vi potrebbe sembrare una cosa banale, invece, questa mossa potrebbe fare la differenza, tra il vendere e il non vendere la vostra casa.

Siate flessibili con gli acquirenti

Se si sta cercando di vendere casa in un mercato dove è difficile ottenere finanziamenti e prestiti, considerate il fatto di accettare di abbassare il prezzo se l’acquirente paga in contanti. Questa mossa, vi darà la garanzia di pagamento, anche se magari, avete dovuto abbassare le vostre pretese economiche di qualche cosa.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B009AQX3M2[/asa2]

Tag:, , , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares