Come scegliere le più belle escursioni a Sharm El Sheikh

La ormai famosa meta di Sharm El Sheikh, nel cuore di un Egitto intrigante e attraente, offre una varietà di resort e residence davvero molto belli, alcuni più lussuosi particolarmente curati e attrezzati, sia per famiglie che per i più giovani.

I voli dall’Italia a questa località del Mar Rosso sono abbastanza economici, specie se prenotati con un po’ di anticipo, e nella città ci si muove con i taxi ad un costo veramente ridotto (attenzione però agli spostamenti perché i tassisti sono quelli che noi definiamo gli “abusivi”, e sarebbe consigliabile muoversi in gruppo, non per creare allarmismi ma per semplice prudenza).

[asa2]B0010HI5XQ[/asa2]

Insomma Sharm El Sheikh è bagnata dall’oceano, protetto da una barriera corallina di immensa bellezza, e può vantare dei fondali marini speciali.

Le tre escursioni più consigliate sono: lo snorkelling a Ras Mohamed, la cammellata nel deserto e la visita a Naama Bay Vecchia.

Ras Mohamed è un insieme di banchi di sabbia finissima bianca, come una serie di lagune e isolotti, da uno all’altro si possono vedere persone che sembrano sostare sulle acque e invece camminano sulla spiaggia, il giro in barca è fenomenale, sia per panorami mozzafiato, che per i colori dell’acqua, per il pesce fresco mangiato in barca e laddove l’acqua è più profonda via libera alle immersioni e allo snorkelling, armati di maschera si potranno ammirare le meraviglie che solo l’oceano può dare.

La cammellata nel deserto è una traversata di qualche ora tra le sabbie del deserto a “cavallo” di un cammello, con un beduino che ci conduce (e soprattutto conduce il nostro cammello), verso il villaggio abitato, dove la gente del luogo (ospitale e straordinaria) ci offrirà il thè, seduti per terra a gambe incrociate e ci descriveranno la loro giornata, le loro abitudini, il loro stile di vita. Un’escursione finalizzata al perdersi e al ritrovarsi, senza confini, lontani dal cemento soffocante.

La visita a Naama Bay vecchia vuol dire calarsi in una parte autentica nella città, rispetto a quella nuova un po’ meno a misura di turista (ad esempio ci sono i maiali appesi a testa in giù per far scolare il sangue esibiti all’esterno delle macellerie), i vicoli però ci fanno assaporare il patrimonio culturale del luogo, è altamente consigliata la cena in un ristorante per gustare l’aragosta, prezzi accessibili per un ottimo prodotto.

(Piccolo consiglio per le donne: gli uomini del posto sono particolarmente insistenti, non pericolosi ma invadenti, dunque camminate in gruppi, evitate di dare troppa confidenza e godetevi il viaggio).

[asa2]B00KNLPAWO[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Guida turistica sulla Val di Braies
views 21
Una meta da esplorare per gli amanti della montagna è sicuramente quella del...
Come comportarsi in caso di puntura di meduse
views 15
Parlare di singola puntura è un errore in quanto si tratta di una serie di picco...
Come portare le medicine in aereo
views 158
Quando dobbiamo viaggiare in aereo, che sia per lavoro oppure per andare in vaca...
Come gestire il lavoro durante le vacanze natalizie
views 13
Il periodo delle vacanze natalizie può essere assai complicato, soprattutto se s...
Come piantare bene un ombrellone in spiaggia
views 19
Come piantare bene un ombrellone in spiaggia: una cosa facile? Neanche tanto. Co...
Cosa mettere nel borsone della piscina
views 39
Se siete particolarmente stressati e avete bisogno di rilassarvi, oppure se avet...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook: