eComesifa.it

Come riscaldare la casa e risparmiare soldi

risparmiare-riscaldamento-casa

In tempi di crisi è sempre il caso di stare attentissimi al consumo di energia elettrica: un aspetto molto importante sia da un punto di vista ambientale che economico. Imparando a risparmiare energia, soprattutto durante la fase del riscaldamento della casa, darete una mano all’ambiente e al tempo stesso curerete i vostri interessi, abbattendo i costi in bolletta. Certo, considerate che non sempre è possibile ottenere questi risultati senza investire una piccola cifra iniziale, ma vedrete che tali spese si ripagheranno nel breve periodo, permettendovi di ammortizzarle e di dimostrarvi rispettosi della natura. Vediamo dunque come riscaldare la casa e risparmiare soldi.

Utilizzare i quadri da parete riscaldanti

quadri-riscaldanti-parete

Ultimamente sta riscontrando molto successo la tecnologia dei pannelli riscaldanti da muro: si tratta di vere e proprie superfici di potenza in watt variabile, in grado di ottimizzare il consumo energetico e di assicurare molto calore all’ambiente. Ma se vi dicessimo che potreste unire l’utile al dilettevole, arredando anche la vostra casa e dedicandovi ad un hobby sano e divertente? Grazie ai quadri da parete riscaldanti potrete avere tutti i vantaggi di questi pannelli a risparmio energetico, e pitturarne anche la superficie come meglio credete. L’ideale per creare una decorazione affascinante ed eco-sostenibile.


Riscaldare il pavimento con un sistema di serpentine

Uno dei modi migliori per assicurare alla casa un calore molto apprezzabile, è l’installazione di un sistema di riscaldamento a pavimento, composto da una serie di serpentine che andranno collocate sotto la pavimentazione dell’appartamento. In questo senso, il consiglio è di valutare questa opzione soprattutto nel caso in cui stiate ristrutturando casa: l’installazione di questo sistema richiede infatti delle opere murarie abbastanza invasive, tranne nel caso in cui abbiate avuto l’intuizione di installare un pavimento galleggiante.

Caldaie a legna e termocamini

I sistemi di riscaldamento elettrici consumano davvero tantissima energia: un aspetto che va inevitabilmente ad inficiare sulla sostenibilità del vostro consumo energetico e sui costi che dovrete affrontare in bolletta. Da questo punto di vista, potete abbattere tali costi utilizzando ad esempio una caldaia a legna: bruciando solo materiale privo di elementi chimici, potrete risparmiare sullo spreco di energia elettrica e al tempo stesso evitare di produrre fumi tossici. In alternativa, ecco il termocamino: si tratta di un camino realizzato con una tecnologia innovativa di risparmio di combustibile, che vi permetterà di riscaldare la casa bruciando pochissima legna o pellets. Infine, considerate che potrete collegare entrambi i dispositivi allo scaldabagno e ai termosifoni!

Installare infissi termo-protettivi

Una volta che avrete assicurato alla vostra casa un riscaldamento eco-sostenibile, dovrete evitare che la vostra fatica vada sprecata con la fuga verso l’estero del calore, o con l’intrusione del freddo all’interno degli ambienti domestici. In questo senso, il nostro consiglio è di installare infissi e finestre termo-protettive, che possano evitare l’intrusione delle temperature esterne o la fuga di quelle interne: si tratta indubbiamente di una spesa, che potrete comunque ammortizzare usufruendo delle agevolazioni fiscali garantite dalla Legge di Stabilità 2016.


eComesifa.it

Add comment

Seguici:

Ti piace eComesifa.it

Seguici:

Ti piace eComesifa.it