eComesifa.it
come riciclare gli avanzi del pranzo di natale

Come riciclare gli avanzi del pranzo di Natale

Si cerca sempre di fare il possibile perché non accada, invece a meno di non essere dei maghi, tutti gli anni succede che inciampiamo negli avanzi del pranzo di Natale. Molti cercano di mangiarli il giorno di Santo Stefano, ma se il pensiero di riempirvi di Pandoro o di Panettone per non gettarlo via è sufficiente per farvi venire la nausea, tra poco vi mostreremo come riciclare gli avanzi del pranzo di Natale in modo creativo e per preparare delle gustose ricette!

Come riciclare gli avanzi del pranzo di Natale: partite dalla pasta!

Se per il vostro pranzo di Natale avete servito delle lasagne, il giorno dopo e quello successivo sono ancora buone ed è possibile riscaldarle nel forno per qualche minuto. Per gli altri tipi di pasta, come anche per i cappelletti in brodo (tolti dal brodo, ovviamente), preparate invece una besciamella, poi irrorate una pirofila con un po’ d’olio. Ponetevi la pasta, poi versate sopra la salsa bianca e cospargete di formaggio grattugiato. Cuocete in forno per quindici-venti minuti, et voilà, in un batter d’occhio avrete la vostra pasta al forno! Se conservato in frigorifero con cura, il brodo può essere usato per preparare delle minestre di verdura o delle vellutate molto gustose.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B0063AY3V8[/asa2]

Come riciclare gli avanzi del pranzo di Natale: proseguite con la carne o il pesce

Se vi sono avanzate delle fette di arrosto, un po’ di tacchino, di cappone o altra carne, potete tritarla e usarla come impasto per fare il polpettone oppure per realizzare delle polpette. In alternativa, se vi piace fare la pasta in casa, potete usare questo impasto di carne anche per fare la pasta ripiena, come ravioli o tortelli, che potrete congelare. Se invece il vostro pranzo di Natale ha previsto come secondo il pesce, gli avanzi possono essere usati per fare un sugo molto gustoso per la pasta oppure essere aggiunti al riso per fare un risotto al pesce e ai frutti di mare. Se, al contrario, le porzioni sono molto ridotte, usatele per fare dei canapé di salmone oppure di gamberetti.

Come riciclare gli avanzi del pranzo di Natale: concludete in dolcezza

Il torrone, soprattutto quello morbido, si presta particolarmente bene per fare dei semifreddi oppure delle cassate o delle torte da servire con una salsa calda al cioccolato. Pandori e panettoni, anche quando sono piuttosto secchi, possono essere aggiunti all’impasto della torta di pane.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00BVWLOG0[/asa2]

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it