eComesifa.it

Come pulire le affettatrici

Le affettatrici sono delle macchine impiegate nel settore culinario, utilizzate per tagliare salumi, carni e formaggi, che necessitano di una manutenzione accurata per mantenere la lama affilata e in salute gli ingranaggi.

Le affettatrici entrano quotidianamente a contatto con il cibo, ed è per questo motivo che dovete assicurarvi siano sempre pulite, prive di germi e di batteri dannosi, che potrebbero causare delle gravi malattie.

Dovete pulire la vostra affettatrice ogni volta che la utilizzate, mentre dovete effettuare una pulizia profonda almeno una volta al mese. In questa guida vi mostreremo come fare a pulire un’affettatrice senza pericoli ed eliminando ogni tipo di germi.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B005623IU6[/asa2]

Come pulire quotidianamente un’affettatrice

Dopo aver tagliato la carne e i formaggi, dovete intanto staccare l’affettatrice dalla presa della corrente, per evitare ogni tipo di rischio e di incidente, dopo di che regolare la sua manopola al livello “0”, affinché la lama non tagli durante la pulizia.

Successivamente procuratevi un panno umido e morbido, che non lasci residui di tessuto, e immergetelo in una bacinella colma d’acqua, in cui avete precedentemente posto qualche goccia di sgrassatore. Iniziate quindi a strofinare, fino a quando l’affettatrice non risulterà splendente e priva di odori. Sciacquate ogni componente e infine asciugate con un altro panno.

Come effettuare una pulizia profonda

Almeno una volta al mese, invece, dovrete realizzare una pulizia profonda, per eliminare il grasso e lo sporco più ostinato, quello che magari vi è sfuggito durante la pulizia quotidiana.

Per questo dovrete smontare tutti i componenti e immergerli in un recipiente colmo di acqua mista ad alcool normale o addirittura alimentare: queste due sostanze sono reperibili nei supermercati e nelle mercerie specializzate.

Dovrete inoltre immergere un panno nell’alcool oppure in acqua tiepida e aceto e strofinare energicamente, senza però danneggiare le parti più delicate, fino a quando non avrete ottenuto il risultato che desiderate.

Lasciate perciò agire l’alcool o l’aceto per vari minuti, dopo di che sciacquate l’affettatrice con l’acqua corrente, dopo di che asciugatela e rimontate ogni singolo componente. Ricordatevi, inoltre, di mantenere sempre lubrificate le guide dell’affettatrice, affinché non si inceppino durante la fase di taglio della carne e del formaggio.

Alcuni componenti di tanto in tanto potrebbero necessitare di essere sostituiti: nonostante mettiate impegno e cura nella pulizia della vostra affettatrice, potrebbe accadere che un componente fortuitamente si danneggi o si rompa addirittura; per questo dovrete subito gettarli e sostituirli, per evitare di farvi male e di tagliarvi.

Quale affettatrice acquistare?

Tra le affettatrici più economiche c’è sicuramente l’affettatrice di colore bianco MAS4201N della Bosch: riesce perfettamente a coniugare ottimi qualità e prezzo, taglia ogni tipo di insaccato alla perfezione ed è anche coperta da un lungo periodo di garanzia aziendale, che rassicura sicuramente i consumatori.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B006CNRQA6[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Come pulire le affettatrici ultima modifica: 10 mesi ago da eComesifa.it

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it