eComesifa.it
come-pulire-argento-argenteria-gioielli

Come pulire l’argenteria

come-pulire-argento-argenteria-gioielliL’Argento è uno dei più comuni metalli nobili con cui vengono costruiti da tempo immemorabile gioielli, posate, tazze, etc. Rispetto al più raffinato e costoso Oro non rimane lucido e brillante per lungo tempo ma si scurisce per una reazione chimica naturale. Con questa guida vi spiegheremo come lucidarlo facilmente e metterlo in bella mostra nella vostra credenza.

Materiale di cui avrete bisogno:

  • Un paio di guanti di gomma
  • Bicarbonato
  • Panno ( preferibilmente in microfibra )
  • Spugnetta con lato verde avrasivo
  • Spazzolino da denti
  • Dentifricio
  • Sale
  • Acqua di cottura delle patate
  • Cotton Fioc

Attenzione! Se durante il lavaggio l’acqua scurisce il vostro argento è la dimostrazione che è a basso contenuto di metallo nobile.

Dentifricio

Dopo aver indossato i guanti, pulire l’oggetto con il dentifricio usando il panno o la spugnetta per almeno 5 minuti, se dovessero rimanere segni di ossidazione utilizzare lo spazzolino da denti che poi conserverete per lo stesso utilizzo in futuro.

Bicarbonato

Un altro metodo semplice ma altrettanto efficace è quello di utilizzare dell’acqua calda con del bicarbonato e del sale (due o tre cucchiaini o per un litro d’acqua di entrambi). Una volta immersi completamente in questa soluzione attendere almeno 5 minuti e poi strofinare con un panno per rimuovere facilmente l’ossidazione, se il risultato non vi soddisfa ripetete l’operazione per una seconda volta. Asciugate il tutto con cura  alla fine della pulitura. Per le parti dove è difficile arrivare con il pacco utilizzate un comune Cotton Fioc.

Acqua di patate bollite

Questo è uno dei metodi più antichi conosciuti, sembrerebbe insolito ma è davvero molto efficace. Quando preparate le patate conservate sempre l’acqua che rimane in pentola , essendo ricca di amido riporta l’argento alla sua lucentezza originale. Dopo un bagno caldo di circa un ora  utilizzate il panno o il fido spazzolino per rivedere brillanti i vostri monili.

Non dimenticatevi l’immancabile “olio di gomito” per un risultato assicurato

S.C.Campione

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it