eComesifa.it

Come pulire il parquet senza rovinarlo

Il parquet è uno stile di pavimentazione, caratterizzato da un insieme di legni massicci di piccole dimensioni, estremamente delicati. Ecco perché la pulizia deve essere effettuata con la massima attenzione e delicatezza. Con questa guida vi daremo dei semplici consigli sul trattamento del parquet.

Ecco come pulire il parquet


  1. Il primo step da compiere, è quello di raccogliere tutta la polvere dal parquet, utilizzando un’aspirapolvere dalle setole morbide in modo da non graffiare la superficie. Quest’operazione è importantissima poiché il parquet, a differenza di altri pavimenti, tende a trattenere la polvere.
  2. Successivamente riempire un secchio di acqua caldissima e aggiungere un misurino di detergente adatto per la pulizia di pavimenti delicati. Strizzare lo straccio per bene e pulire dunque il pavimento, facendo molta attenzione a non annacquarlo. È consigliabile seguire sempre le venature del legno, in modo tale che il prodotto venga assorbito con i migliori risultati. Ricordate inoltre che è sempre meglio partire dal fondo della stanza ed andare verso la porta. Detergere il pavimento è fondamentale per garantire al legno lucentezza nel tempo.
  3. A questo punto avrete bisogno di un panno morbidissimo (va bene anche un vecchio maglione), bagnato con della cera nutriente, con il quale strofinerete il parquet esercitando movimenti rotatori. In questo modo tutte le impurità verranno eliminate.

Consigli e suggerimenti su come evitare di danneggiare il parquet

Consigliamo di asciugare subito i liquidi che cadono accidentalmente sul vostro parquet, in modo da evitare che l’acqua ristagni e che il legno si rovini. Un altro suggerimento è quello di applicare nella vostra casa umidificatori, o deumidificatori, a seconda dal tipo di temperatura a cui è esposto il legno. Infatti, sia l’umidità eccessiva che l’aria troppo secca, danneggiano il parquet e ne causano dilatazioni e spaccamenti. Inoltre, le gambe di sedie e tavoli, devono essere rigorosamente rivestite da feltrini, in modo da non graffiare la superficie.

Non è poi da tralasciare l’importanza di disporre un tappeto all’ingresso, in modo da limitare al minimo la possibilità di rigare il legno. Utilizzare il più possibile pantofole. Talaltro in commercio esistono anche apposite pattine cattura polvere in microfibra, studiate e progettate per facilitare la pulizia del vostro parquet.


Potrebbe interessarti anche:

Come pulire il parquet senza rovinarlo ultima modifica: 3 settimane ago da eComesifa.it

Commenta

Ti piace eComesifa.it