eComesifa.it
come-pulire-ferro-da-stiro

Come pulire il ferro da stiro

Pulire il ferro da stiro è un procedimento indispensabile per due motivi, da una parte una corretta pulizia permette di mantenere in buona salute l’elettrodomestico evitando la rottura o il danneggiamento prematuro, dall’altra, quando il ferro da stiro presenta sulla piastra incrostazioni, sporco e calcare, compromette i capi durante la stiratura.

Oggi vi spieghiamo quali sono i principali metodi naturali efficaci per pulire il ferro da stiro in modo semplice e senza dover necessariamente ricorrere agli stick acquistabili nei negozi specializzati. Nonostante si tratti di prodotti specifici, sono molto costosi, emanano odore di ammoniaca e a causa dei prodotti chimici possono rovinare la pelle. Ecco perché vi consigliamo di utilizzare i rimedi naturali. Risparmiate molti soldi, sono ugualmente efficaci e non hanno effetti collaterali.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B001PRWA3W[/asa2]

Sale e aceto

Potete pulire il ferro da stiro con il sale e l’aceto, quando questo è completamente freddo. Preparare la soluzione è molto semplice e lo è altrettanto applicarla. Basta utilizzare per questo una spugna in acciaio e strofinarla sulla piatra fino a quando non è bella lucida. I residui di sale potranno essere rimossi con uno straccio umido.

Limone

Un altro rimedio naturale per pulire il ferro da stiro è il limone. Basta prendere uno di questi frutti, tagliarlo a metà e strofinare la polpa sulla piastra. Basterà risciacquare l’elettrodomestico con un panno umido.

Bicarbonato

In questo caso dovete scaldare leggermente il ferro. Se la piastra è in buone condizioni immergete uno straccio in microfibra nel bicarbonato e dopo strofinate bene. Se la piastra è molto rovinata invece, dovete ricorrere a una spugnetta abrasiva. Prima di procedere comunque, e subito dopo aver scaldato quel tanto che basta il ferro da stiro, staccate la spina.

Come rimuovere il calcare

Se il vostro problema è il calcare lungo i tubi, solitamente causato dall’utilizzo dell’acqua di rubinetto, ecco che potete intervenire in modo naturale ancora una volta. Il procedimento che vi spieghiamo tra poco dovrà essere ripetuto le volte necessarie per eliminare in modo ottimale il calcare.

Per prima cosa, dovete riempire il serbatoio di aceto bianco. Accendete il ferro e durante il riscaldamento iniziate ad agitarlo così da rompere il calcare. Adesso portate il ferro sopra il lavandino e premete diverse volte il pulsante del vapore, in modo da permettere all’aceto di fuoriuscire anche dai fori della piastra e rimuovere il calcare anche da qui. Rimuovete l’aceto in eccesso svuotando il serbatoio e riempitelo invece con l’acqua. Fate uscire di nuovo il vapore così da rimuovere per bene le tracce di aceto.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B0058BXHWE[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Come si fa per scegliere la lavatrice La lavatrice è l'elettrodomestico che sicuramente non può mancare nelle nostre case. Una cosa è certa, non ha bisogno di presentazioni. E' importante ...
Come si puliscono le macchie di vino rosso Durante le cene con parenti ed amici, può capitare di rovesciare del vino rosso sulla vostra tovaglia preferita. Purtroppo sono cose che succedono... ...
Come disinfettare i giocattoli dei vostri bambini I giocattoli dei vostri bambini sono terreno fertile per i germi. Questo accade perché i neonati spesso li mettono in bocca e sul pavimento di tutte l...
Come pulire la tastiera del computer La tastiera del nostro computer tende quasi sempre a impolverarsi e a sporcarsi. Esistono diversi metodi per pulire le tastiere, ma quasi sempre vanno...
Come pulire il parquet senza rovinarlo Il parquet è uno stile di pavimentazione, caratterizzato da un insieme di legni massicci di piccole dimensioni, estremamente delicati. Ecco perché la ...

Commenta

Ti piace eComesifa.it