eComesifa.it
come preparare la tavola di san valentino

Come preparare la tavola di San Valentino

Avete deciso di rimanere a casa per la Festa degli Innamorati e di preparare una cenetta a lume di candela solo per voi e senza il timore di dover aspettare? Ecco qualche consiglio su come preparare la tavola di San Valentino e rendere ancora più romantica la vostra serata a due

Come preparare la tavola di San Valentino: via libera al rosso, al bianco e al rosa

Il rosso è il colore per eccellenza della Festa degli Innamorati, inoltre sembra che abbia il potere di accendere la passione e il desiderio. Per questo motivo, lo stesso dovrà essere la tonalità principale della vostra tavola di San Valentino, ma se l’insieme dovesse apparirvi troppo natalizio oppure al contrario troppo “pugno nell’occhio”, potete spezzarlo ad esempio con il bianco e con il rosa chiaro, gli altri colori che si usano per il 14 febbraio.

Per farvi un esempio, se avete una tovaglia rossa, potete spezzarla con dei piatti bianchi (non devono essere per forza di porcellana) e mettere nel centro di ciascun piatto un cuore rosso con una scritta o una dichiarazione molto romantica, oppure in alternativa dei cuori rosa.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B0191XPVKU[/asa2]

Come preparare la tavola di San Valentino: il giusto centrotavola

Se vi piacciono i fiori e volete mettere un centrotavola, un mazzo di rosse bianche e rosse, meglio ancora se in un vaso rosso o rosa chiaro, ha il potere di rendere già la vostra tavola davvero romantica e di dare quel tocco passionale che cercate per la vostra serata a due.

Se optate per il colore bianco e il colore rosa, per spezzare un po’ il total white, potete osare con un vaso rosso con rose bianche e rose rosa scuro, altrimenti se volete rimanere sul classico, prediligete un vaso bianco oppure rosa polvere. Per le amanti delle candele e della loro luce soffusa, invece di un mazzo di rose, per il centrotavola potete optare anche per una bacinella piena d’acqua con sparsi sulla superficie alcuni petali di rosa e candele galleggianti di colore rosa oppure rosso.

Come preparare la tavola di San Valentino: occhio al menù

Anche il menù è importante e dev’essere adatto per l’occasione. Normalmente, soprattutto se volete andare fuori più tardi oppure passare la serata insieme e senza la paura di crollare sul divano perché avete mangiato troppo (e magari anche di addormentarvi, mandando all’aria il vostro programmino romantico per la serata), per San Valentino si scelgono pietanze leggere e che possono essere cucinate in poco tempo. Il pesce e i frutti di mare sono un must, perché oltre ad essere molto leggero, si dice che sia parecchio afrodisiaco, inoltre dà anche quel tocco di elenganza e di classe. Per il dolce, che dovrà essere accompagnato rigorosamente dallo champagne (o dallo spumante, se non potete permettervelo), mettete per una serata la dieta nell’armadio e buttatevi sul cioccolato e sul peperoncino (ma senza esagerare): si tratta di due cibi che fin dall’antichità, come il pesce e i frutti di mare, sono considerati particolarmente afrodisiaci e in grado di far schizzare subito la passione alle stelle.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00SSR1FRY[/asa2]

 

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it