Come prendersi cura di un Maine Coon

Il Maine Coon è una razza felina, originaria del Maine, che per il suo aspetto e la coda appuntita ricorda un po’ un piccolo procione. Affettuoso e fedele come pochi altri gatti, questo micio tende a seguire il padrone ovunque vada, anche nelle condizioni meteo più proibitive. Ecco qualche dritta su come prendersi cura di un Maine Coon e renderlo il gatto più felice della Terra.

Inizialmente poco conosciuto in Italia e più in generale in Europa, anche se negli Usa era già molto diffuso, con il trascorrere degli anni il Maine Coon è diventato anche da noi una razza sempre più apprezzata e richiesta. Malgrado il pelo folto e la sua mole imponente, che non manca di impressionare sia gli adulti sia i bambini, questo gigante gentile con i baffi richiede in realtà poche cure e attenzioni. Affettuoso e fedele come pochi altri gatti sanno essere nei confronti del padrone, fino al punto da seguirlo anche in mezzo alla neve o sotto la pioggia, per il suo carattere dolce e paziente il Maine Coon risulta adatto per le famiglie con bambini e per quegli anziani che vogliono sì un gatto, ma che sia anche un amico fedele che li segua ovunque vadano.

Come prendersi cura di un Maine Coon: gli spazi sono importanti

Nonostante sia un gatto dal carattere gentile e molto bonaccione, il Maine Coon adora giocare e correre. Prima di prendere un cucciolo di questa razza, valutate quindi bene gli spazi che avete a disposizione: l’ideale sarebbe di avere una casa con un giardino o una casa grande, dove il gatto possa correre libero e sfogare tutta la sua energia. In alternativa, se vivete in un appartamento, potete prendere un tiragraffi molto alto per farlo arrampicare e farlo giocare oppure insegnargli ad indossare il guinzaglio per portarlo a passeggio.

A differenza degli altri mici, che non gradiscono la pettorina e il guinzaglio, se lo si abitua fin da piccolo il Maine Coon riesce a portarlo senza problemi. Anzi, essendo un gatto molto abitudinario, se vi vedrà arrivare con il guinzaglio, sarà lui ad avvicinarsi per farselo mettere.

Come prendersi cura di un Maine Coon: cambiate l’acqua tutti i giorni

Il Maine Coon ha una vera passione per l’acqua, quindi non è raro che infili le zampe nella ciotola dell’acqua. Per questo motivo è importante che cambiate l’acqua tutti i giorni, che dev’essere sempre fresca e alla portata del gatto. Se il micio si sporca, non abbiate paura a lavarlo, perché il Maine Coon è dotato di una folta pelliccia e di un sottopelo che lo protegge e che gli consente di sopportare sia il freddo sia l’acqua. L’unico accorgimento che dovrete avere, è quello di asciugarlo bene, perché altrimenti potrebbe rischiare di prendere un raffreddore.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00GZKQF9Y[/asa2]

Come prendersi cura di un Maine Coon: cos’altro bisogna sapere

Un’altra cosa che dovete sapere sul Maine Coon, è che a differenza di altre razze, questo micio soffre molto la solitudine e, se lasciato troppo spesso da solo, può sviluppare dei disturbi comportamentali. A meno che con voi non viva un’altra persona e che la stessa non sia sempre (o quasi) a casa, l’ideale sarebbe prendere una coppia di Maine Coon, così che possano tenersi compagnia e giocare insieme, oppure che nella vostra abitazione ci siano già altri gatti o altri animali (il Maine Coon va molto d’accordo anche con i cani). Per quanto riguarda l’alimentazione, la Royal Canine propone degli ottimi prodotti e specifici per i Maine Coon, ma dato che ad ogni età corrisponde una quantità precisa di cibo, fatevi sempre consigliare dal vostro veterinario di fiducia. Per il cibo: ricordatevi che il cibo dei Maine Coon, che è quello che la Royal Canine propone in un sacco dorato con l’etichetta verde scuro, può essere dato solo a partire dai 4 mesi e che è molto più nutriente rispetto ad altri mangimi, pertanto ne basterà meno di un pugno perché il vostro gatto sia sazio.

La lettiera dev’essere cambiata almeno una volta a settimana e, se scegliete di tenere due Maine Coon, le sabbiere devono essere due, perché altrimenti potreste rischiare di dover cambiare la sabbia una volta al giorno. Prendete inoltre giochi e giocattoli in abbondanza, anche vecchi peluches o gomitoli, purché non siano pericolosi e non possano essere ingeriti con facilità. Infine, per quanto concerne invece la scelta del vostro Maine Coon, affidatevi solo ad allevamenti specializzati, che siano riconosciuti e che trattino da anni questa razza così particolare, e meglio ancora se all’interno degli stessi ci sia uno o più veterinari.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00OB1S0HE[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Come lavare il gatto
Visite 28
Guida su come lavare il tuo micio correttamente I gatti si sa, sono felini estr...
Come pulire la lettiera del gatto
Visite 198
Ciao a tutti ^^ Oggi parliamo della lettiera del gatto, tutti gli amanti de...
Come insegnare a un cucciolo a fare i bisognini
Visite 8
I cuccioli di cane sono molto difficili da gestire, perché non sanno davvero com...
Come si fa un collare antipulci
Visite 24
Se i nostri amici a quattro zampe vivono in giardino, ma anche se sono in casa e...
Cosa fare se il gatto rifiuta il cibo
Visite 50
Quando il gatto comincia ad avere comportamenti strani, come ad esempio rifiutar...
Come giocare a Neko Atsume
Visite 105
Come giocare a Neko Atsume? Molto semplice a dir la verità, ma soprattutto: cos'...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook:

eComesifa.it - Guide e tutorial ! Soluzioni ai piccoli problemi quotidiani - by Federico Degni