eComesifa.it

Come prendersi cura dei piedi

Molto spesso vengono sottovalutati, se non addirittura ignorati, ci si concentra sempre su altre parti del corpo, dando per scontato che questi invece non abbiano così bisogno di “manutenzione”. In realtà i piedi svolgono un ruolo molto più importante di quanto non si possa pensare, dopotutto, rappresentano la parte più sfruttata del corpo, e spesso quella più essenziale, un loro malessere può causare danni non indifferenti.

Michelangelo li definì “un capolavoro di ingegneria e un’opera d’arte”, e non a caso. Costituiti come sono da ben 56 ossa, 66 articolazioni, 38 muscoli e 214 legamenti che lavorano tutti insieme in modo armonico e continuativo, come si fa a non meravigliarsi di fronte a tale opera?


Molto spesso diamo per scontati i gesti più semplici, come camminare, correre, e non ci rendiamo conto che, in effetti, per permetterci di fare ciò, il nostro corpo lavora incessantemente, senza pause, e che come qualunque macchina, anche quello ha bisogno di un po’ di manutenzione.

Prendiamo i piedi, ci camminiamo, corriamo, saltiamo e quant’altro, ma non consideriamo mai che per commettere queste azioni, abbiamo bisogno della stabilità, dell’equilibrio che viene appunto dai piedi. Solitamente si usa dire “dalla testa ai piedi”, come se questi fossero solo delle appendici, in realtà sono molto più necessari per la salute dell’organismo di quanto non si pensi.

E proprio perché sono spesso trascurati, i disturbi del piede sono sempre più comuni: calli e durezze, secchezza, sudorazione, vesciche … solo per citare i più diffusi, poi ci sono quelli più specifici, quali micosi dell’unghia e artrite, e quelli legati a patologie come il diabete. Tutto ciò è facilmente aggirabile tramite una maggiore cura del piede. Ecco cosa si può fare per prevenire questi disturbi e avere piedi sani e belli:

  • Controllali spesso. Calli, durezze e vesciche spesso sono causati da calzature scomode: vale la pena, alla fine di una lunga giornata sui tacchi, osservare bene i piedi al fine di assicurarsi che non ci siano lacerazioni di alcun tipo.
  • Sembrerà banale, ma il punto chiave per avere dei piedi sani prima di tutto è lavarli, preferibilmente con detergenti delicati. Non lasciarli umidi, specie prima di infilarli in calze o scarpe, assicurati di averli asciugati per bene.
  • Dopo il lavaggio sarebbe consigliabile applicare una crema idratante o emolliente, al fine di prevenire eventuali secchezze.
  • Taglia le unghie regolarmente e correttamente: gli angoli devono essere a novanta gradi e visibili, in modo da evitare l’unghia incarnita.
  • Se fai la doccia in luoghi pubblici, assicurati di indossare infradito o ciabatte, per evitare infezioni micotiche. Per la stessa ragione, cerca di non condividere le scarpe con altre persone.
  • Dopo una giornata stressante, regalati un massaggio rilassante e un pediluvio in acqua tiepida: aiutano anche a riattivare la circolazione e a rimediare alla pesantezza delle gambe che, necessariamente, influenza i piedi.
  • Non indossare scarpe troppo strette, specie per lunghi periodi. Le caratteristiche ideali sono: punta arrotondata, 8 mm di diametro in più rispetto al piede, suola antiscivolo, materiali traspiranti, tacchi non troppo alti.
  • Tieni una postura corretta.

Per disturbi più specifici, nel caso siano lievi, sul mercato si trovano moltissime creme che possono fare al caso tuo. Nel caso invece di disturbi più gravi, è sempre consigliabile rivolgersi a un podologo prima di intraprendere una qualunque cura fai da te.


Potrebbe interessarti anche:

Come prendersi cura dei piedi ultima modifica: 2 settimane ago da eComesifa.it

Commenta

Ti piace eComesifa.it