eComesifa.it

Come giocare a solitario

Solitario è un gioco di carte che si può fare al computer oppure giocando con il mazzo classico da 52 carte. In alcune situazioni non è possibile risolvere l’inghippo, questo perché non escono le carte che ci servono, ma anche questo in un certo senso fa parte del divertimento. Se sapete come giocare a solitario, avrete in mano non solo un passatempo per le lunghe attese, ma anche un potente scaccianoia: vediamo quali sono le regole.

Come giocare a solitario: occorrente

  • Mazzo di 52 carte oppure computer
[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00001QHVP[/asa2]

Come giocare a solitario: regolamento

L’obiettivo del solitario è quello di riuscire a creare quattro scale, dello stesso colore e con gli stessi semi, che vanno dall’uno fino ad arrivare al re, che è la carta con il valore più alto.

  1. Per cominciare, a meno che non vi serviate di un sito internet gratuito o non abbiate già installato il gioco sul computer, dovrete preparare il “campo da gioco”: mettete una carta scoperta sul tavolo, poi disponete sei carte coperte accanto ad essa. Successivamente, mettete una carta scoperta sulla prima carta coperta, poi ponete una carta coperta su ognuna delle cinque carte. Continuate a seguire questo schema fino a quando non avrete l’ultima fila  (quella a destra) composta di sette carte, di cui l’ultima è scoperta.
  2. Mettete il mazzo di carte rimasto in una pila a parte e di modo che non vediate le carte. Questa pila vi servirà nel caso non abbiate carte da muovere sul terreno di gioco. Lasciate in cima uno spazio per mettere i mazzi con le quattro scale uguali (ricordatevi sempre: la prima carta dovrà essere un asso, alla quale dovranno seguire gli altri numeri fino al 10, poi il fante, la regina e da ultimo il re).
  3. Non appena avrete concluso la fase di preparazione, guardate le carte che avete a disposizione sul tavolo. Se ci sono degli assi, prendeteli, poi metteteli in uno dei quattro spazi che avrete scelto per disporre le pile di carte con la scala uguale. Se non ci sono assi, muovete le carte scoperte. Per mettere una carta sopra l’altra, dovrete sempre guardare che sia di colore differente e che abbia un numero in meno (esempio: se la carta scoperta è un quattro di quadri o di cuori, sotto dovrete mettere un tre di picche oppure di fiori). Se lo volete, anche se questa mossa è più facile con il solitario del computer, potete spostare anche scale di più carte.
  4. Se spostate una carta scoperta o più carte scoperte, e sotto ce n’è una coperta, ricordate sempre di girarla. Se non potete fare nessuna mossa, prendete il mazzo che avrete messo da parte e girate le carte fino a quando non troverete quella che vi può tornare utile.

Potete continuare fino a quando non finirete il mazzo. Se rimangono degli spazi vuoti sul campo da gioco, potete costruirci sopra una scala e spostare anche lì delle carte, ma solo se prima c’è la scala re-regina-fante-dieci, sempre di colori alternati, altrimenti non potrete fare alcuna mossa.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B01AJTJWF0[/asa2]

 

Potrebbe interessarti anche:

Come si gioca a Uno
views 65
Considerato uno dei passatempi classici per i raga...
Come si gioca a poker texano
views 6
Il poker texano è una delle varianti del poker mag...
Come giocare a solitario ultima modifica: 11 mesi ago da eComesifa.it

Commenta

Seguici su Facebook