Come fare l’eggnog, la bevanda del Natale da fiaba

Il mio primo incontro con l’eggnog è avvenuto mentre stavo leggendo un romanzo d’amore ambientato nel periodo natalizio: nella scena i due protagonisti passeggiavano tra le bancarelle di un mercatino e, mentre camminavano immersi nella neve e nella magia della notte, la protagonista percepiva i profumi tipici del Natale, come il vin brûlé, i biscotti appena sfornati di pan di spezie e, per l’appunto, l’eggnog. Cos’è e come fare l’eggnog? Mi sono chiesta a quel punto e, dopo qualche ricerca, non solo sono riuscita a trovare la ricetta, ma l’ho anche sperimentato in cucina.

L’eggnog è una bevanda molto dolce e che, nonostante sia pure buona nella versione fredda, la tradizione americana e nord europea vuole che si gusti calda durante il periodo natalizio. Come il vin brûlé nei paesi del Mediterraneo, l’eggnog lo si può trovare durante l’avvento e la vigilia nei mercatini natalizi, mentre il giorno di Natale viene servito dopo il pranzo. Non è una bevanda adatta ai bambini, questo perché malgrado sia molto simile allo zabaione, contiene molto alcool, ma senza ombra di dubbio è una vera primizia da gustare davanti ad un fuoco scoppiettante.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B014HGRAEG[/asa2]

Come fare l’eggnog: ingredienti

Dosi calcolate per 6 persone:

  • 1 litro di latte
  • 6 uova
  • 50 grammi di zucchero
  • 1 baccello di vaniglia
  • 20 ciliegie al liquore o sciroppate
  • 200 ml di brandy
  • Cioccolato amaro in polvere o stecca di cannella per decorare

Come fare l’eggnog: procedimento

  1. Per fare l’eggnog non occorrono molti passaggi, ma bisogna seguirli scrupolosamente per evitare che le uova si rassodino o di ottenere una bevanda molto liquida. Cominciate con il versare il latte, le uova, il baccello di vaniglia tagliato nel mezzo e lo zucchero in una pentola antiaderente, poi fate cuocere il tutto a fuoco dolce e mescolando di continuo per circa 10 minuti.
  2. Dividete in sei bicchieri il brandy, poi mettete in ciascuno una ciliegia. Se non volete fare l’eggnog troppo alcolico, potete usare anche le ciliegie sciroppate, l’importante è che sia che optiate per l’una sia per l’altra versione, le ciliegie devono essere ben scolate dal liquido. Togliete il baccello di vaniglia, poi versate l’eggnog caldo nei bicchieri. Spolverate con cacao amaro o aggiungete una stecca di cannella, poi servite subito.

Come fare l’eggnog: versione analcolica

Se ci sono dei bambini e non volete privarli dall’assaggio di questa delizia, potete sostituire il brandy con l’aroma di rum per dolci. La ricetta analcolica dell’eggnog prevede inoltre l’aggiunta di un pizzico di noce moscata e di una tazza di panna montata.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00T268ABE[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Idee regalo Hi-Tech
Visite 11
In questo nuovo articolo su www.ecomesifa.it, vi diamo qualche consiglio sui reg...
Come fare un presepe di carta
Visite 190
Il Presepe è qualcosa di originale e davvero molto creativo per tradizione al Na...
Centrotavola natalizio con candela
Visite 85
Amici di www.ecomesifa.it, oggi vediamo una guida facile facile per decorare...
Come fare le bocce di Natale con il patchwork
Visite 60
In casa vi sono rimasti degli avanzi di stoffa? Oppure avete dei vecchi abiti ch...
Come fare il panettone a casa
Visite 108
Come fare il panettone a casa? Molti pensano che sia difficile, in realtà è solo...
3 idee per dipingere le palline dell’albero di Natale
Visite 1403
A Natale le famiglie italiane si dividono tra quelli che allestiscono il presepe...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook:

eComesifa.it - Guide e tutorial ! Soluzioni ai piccoli problemi quotidiani - by Federico Degni