Come fare le candele con la cera d’api

Le candele in cera d’api sono uno degli hobby più gettonati per l’autunno e per l’inverno, soprattutto nei pomeriggi più freddi o piovosi, o in quelli domenicali che sono quelli se vogliamo “più morti”, quando non sappiamo cosa fare e le condizioni meteo avverse ci impediscono di uscire.

Malgrado le candele siano considerate a torto un hobby per adulti, con la dovuta attenzione si possono creare queste candele in cera d’api anche con i bambini più grandi, purché sia un adulto ad eseguire le operazioni “più scottanti” e pericolose.

Ecco come fare le candele in cera d’api e creare degli oggetti per la casa, o perché no, anche delle idee regalo, non solo naturali, ma anche completamente atossici.

Come fare la candele in cera d’api? È difficile creare delle candele fatte in casa e completamente naturali? La risposta è no, anzi, è più facile del previsto.

A differenza della paraffina, la cera d’api ha un costo leggermente più alto, ma a differenza della prima, è completamente atossica e naturale, quindi potete respirarla senza problemi. Fare le candele con la cera d’api è un hobby bello e molto interessante, e con la dovuta attenzione, possono partecipare anche i bambini.

Le candele in cera d’api possono essere decorate con chicchi di caffè, legni di cannella, arance secche (si possono acquistare nei negozi di fai da te o presso i fioristi più forniti) oppure aghi di pino per dare un profumo ancora più natalizio.

Come fare le candele in cera d’api: occorrente 

  • giornali
  • 1 foglio di cera d’api
  • stoppini già cerati e muniti di piedino
  • stampini
  • cucchiaio di legno
  • pentolino
  • pennello
  • per decorare: stecche di cannella, arance secche, aghi di pino, chicchi di caffé o fiori secchi a piacere

Come fare le candele in cera d’api: procedimento 

  1. Per fare le candele in cera d’api, cominciate con il far sciogliere a bagnomaria il foglio di cera d’api nel pentolino. Mescolate con il cucchiaio di legno in modo accurato, badando a non far schizzare l’acqua nella cera, fino a quando non sarà sciolta. Non portate la cera ad ebollizione!
  2. Preparate gli stampini e gli stoppini già cerati su alcuni fogli di carta da giornale. Mettete gli stoppini al centro degli stampi, poi versate la cera fino a coprirli. Lasciate riposare per almeno 6 ore, fino a quando la cera non si sarà solidifica. In caso di candele particolarmente grandi, lasciate riposare tutta la notte.
  3. Togliete le candele dagli stampini. Fate sciogliere un po’ di cera d’api a bagnomaria (potete usare anche quella avanzata), poi stendetela con un pennello sulle candele e decoratele con la decorazione che avete scelto.
  4. Aspettate che la cera asciughi bene, poi le vostre candele in cera d’api saranno pronte.

Leggi Anche: Come fare un berretto di lana con i ferri


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here