Come fare i peperoncini ripieni sott’olio

E’ arrivato il tempo della maturazione dei peperoncini dolci o piccanti che siano e quindi è tempo d’iniziare le conserve per l’inverno. Parliamo quindi di come fare i peperoncini ripieni sott’olio.

Se nel vostro orto sono spuntati dei bei peperoncini rotondi e se vi piacciono i contorni sfiziosi, questa è la ricetta che fa per voi. Si tratta di una preparazione semplice anche se richiede due giorni buoni.

Si tratta di una ricetta tipica del sud che può variare a seconda delle regioni, questa prevede: tonno, capperi ed acciughe, naturalmente con i peperoncini rossi tondi.

Potrebbero essere piccanti o dolci, non lo saprete finché non li assaggerete, se siete poco tolleranti verso il piccante fateli assaggiare a qualcun altro prima.

Come fare i peperoncini ripieni sott’olio: occorrente

    • 700 gr di peperoncini piccanti tondi
    • 5 scatolette di tonno – 5 alici – 2 cucchiaini di capperi
    • 1 litro d’acqua
    • 500 ml di aceto
    • sale q.b.
    • Olio di semi di girasole

Come fare i peperoncini ripieni sott’olio

      1. Levate il picciolo e la parte interna fatta di semini e filamenti scavando i peperoncini con un coltellino o il manico di un cucchiaino, terminata l’operazione sciacquarli sotto l’acqua corrente.
      2. Mettere sul fuoco una pentola con l’acqua, l’aceto ed una presa di sale (i più temerari assaggino per assicurarsi che l’acqua non sappia troppo di sale o troppo di aceto, nel caso non siate temerari fate assaggiare da qualcun altro).
      3. Portare l’acqua all’ebollizione, abbassare la fiamma e versare dentro i peperoncini, devono restarci non più di 4 minuti altrimenti diventano troppo morbidi.
      4. Scolare i peperoncini e porli a testa in giù su uno strofinaccio (12 ore minimo, meglio farlo la sera così voi vi riposate, loro scolano e l’indomani potete agevolmente continuare).
      5. Il giorno dopo frullare il tonno sgocciolato, con i capperi e le alici.
      6. Riempire tutti i peperoncini e poneteli in un vaso di vetro.
      7. Riempire i vasi con olio di semi di girasole. Lasciar aperto per almeno quattro ore finchè non smettono di formarsi le bollicine d’aria.
      8. Chiudere i vasi e far bollire per una ventina di minuti in modo da sterilizzarli.

Come fare i peperoncini ripieni sott’olio: consigli

I barattoli si ripongono in un luogo buio e non umido. Dopo un mese o anche più si possono gustare.

La procedura di pulizia interna dei peperoncini è meglio eseguirla con dei guanti nel caso in cui siano piccanti, in ogni caso mentre li pulite non toccatevi mai gli occhi, il naso e la bocca, ad operazione ultimata lavarsi bene le mani. Che ve ne pare di questa ricetta dei peperoncini sott’olio? L’avete già provata?

Leggi Anche: Come si fa il purè di patate

Offerta
Imetec Cooking Machine CUKO', robot multifunzione
  • Cucina per te ogni giorno i buoni piatti della cucina italiana
  • Cucina in autonomia con 3 programmi automatici per risotti, paste e vellutate
  • Ti guida nella preparazione di menu completi con le impostazioni manuali di velocità,...

Ultimo aggiornamento 2017-09-15 at 03:19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here