eComesifa.it

Come far crescere una pianta carnivora

Ti piacciono le piante carnivore? Sarebbero un ottimo insetticida naturale, quindi terrà lontani gli insetti dalla vostra casa e a dircela tutta sono anche belle da vedere e simpatiche. Si acquistano dai fiorai o su internet, ma sai come farle crescere? Ecco una breve guida messa a punto proprio per scoprire i segreti delle piante carnivore e per coltivarle in modo florido.

Come far crescere una pianta carnivora: occorrente

  • vaso
  • terra
  • acqua
  • semi di pianta carnivora (Potete trovarli cliccando QUI)

Come far crescere una pianta carnivora: passo per passo

  1. Scegliere la pianta carnivora che più piace: la classica con le foglie a trappola è la Dionea, ma c’è anche la Nepenthes che ha delle infiorescenze simili a delle ampolle.
  2. Trovare un posto luminoso: vicino ad una finestra se si sceglie una carnivora da appartamento oppure all’esterno se si sceglie una carnivora come la Dionea. In ogni caso è bene non scordare che si tratta di una pianta e che quindi ha bisogno di luce. Va bene un posto arioso ma la pianta non deve venire a contatto con superfici calde.
  3. Acqua: va bene la piovana e la distillata ma mai l’acqua del rubinetto o quella in bottiglia perché contiene cloro. Le piante carnivore essendo in genere paludose necessitano di una continua irrigazione e nebulizzazione poiché amano l’umidità.
  4. Terreno: le esigenze variano a seconda della pianta carnivora in questione, la Nepenthes non necessita di concimi poiché il suo concime naturale sono gli insetti, mentre la Dionea necessita di un buon terreno ricco.
  5. Il vaso: deve essere largo e profondo, in plastica perché la terracotta tende ad assorbire l’acqua facendo asciugare velocemente il terreno.
  6. Alimentazione: si trovano in commercio insetti liofilizzati che sono utili alle piante giovani per crescere, ma vanno somministrati in dosi non eccessive massimo tre al mese.
  7. Semina: le piantine vanno seminate ad una buona distanza tra loro, massimo due per vaso.

Come far crescere una pianta carnivora: consigli

E’ meglio evitare di far scattare a vuoto le trappole, ovvero le foglie, sollecitando i peletti perché la pianta si stressa, inoltre se non mangia deperisce. Dopo circa tre volte che le trappole si chiudono tendono a perire, specie se si chiudono a vuoto.

Attenzione ai semi acquistati su internet: leggete bene il nome latino della pianta e cercare su google, se non corrispondono ad una pianta carnivora reclamare!

In inverno le carnivore generalmente vanno in letargo quindi perdono le foglie o diventano nere, in questo periodo occorre evitare che l’acqua ristagni.


Potrebbe interessarti anche:

Come far crescere una pianta carnivora ultima modifica: 4 mesi ago da eComesifa.it

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it