Come curarsi con le erbe

L’omeopatia è una materia affascinante, tanto che molte persone hanno scelto di curarsi nel tempo quasi esclusivamente con questa, ricorrendo alla medicina farmacologica unicamente per problemi molto gravi.

Piante, natura e Cura

Rivolgersi alla natura per lievi problemi di salute, o sintomi che non hanno entità estreme significa ritornare indietro e capire i rimedi magari della nonna che da piccoli ci parlava di Alloro, oppure dei fiori di Sambuco etc….omeopatia

Quali Erbe Impiegare

Prima di fare esperimenti a caso consultate siti specializzati che definiscono le erbe e il loro grado di tossicità per l’essere umano, non andate mai a caso su questa materia perché potreste rischiare veramente molto.

Le foglie, le cortecce, le radici e le infiorescenze sono tutte parti di una pianta o di un albero che possono fornire sostanze nutritive, lenitive, esfolianti etc…. l’importante è però, lo ribadiamo, conoscerle al meglio.


Le Classificazioni e Come scegliere le giuste Erbe

Come accennato in precedenza, prima di fare un pestato o un infuso di erbe contro il mal di testa ad esempio, dovete consultare le seguenti informazioni:

1): Le Proprietà delle piante scelte

2): Il loro grado di Tossicità

3): Informarsi anche sui tempi di somministrazione di un infuso o di un altra tipologia di preparato erboristicoomeopatia3

Infusi, pestati, condimenti

Ebbene si potete anche inserire specifiche piante in piatti preparati appositamente a scopo di cura di specifiche sintomatologie. C’è chi agisce in tal senso ormai da molti anni traendo assoluto beneficio da una prassi che affronta un problema in maniera alternativa per così dire.

Le domande sul come assumere questi preparati che siano essi realizzati in condimenti specifici o in infusi, sono davvero tante noi per parte nostra dopo i consigli sopra forniti vi diciamo che esistono appunto una serie di altri fattori da prendere in considerazione.

1): Verificare se le piante o la pianta scelta possa confliggere con altre malattie che si hanno

2): Rivolgersi a personale qualificato che per lavoro ha a che fare costantemente con la medicina alternativa e in particolare con l’Omeopatiaomeopatia2

Fatto tutto ciò saprete che erbe sono migliori per voi, per i vostri sintomi, perché questi li tratterete in maniera delicata e costante nel tempo ricavandone grande beneficio su lunghi periodi e avrete trovato un approccio che non ha contro indicazioni.

L’apporto erboristico nella vita delle persone in alcuni casi viene considerato come detto primario, talune volte è affiancato a rimedi farmacologici e altre ancora viene completamente esclusa come metodologia.

Omeopatia spesso si accompagna a stili di vita sani, va infatti ricordato un altro particolare certamente importante quello che lega questa branchia ad altre.

Se infatti lo stile di vita è sedentario, i cibi assunti sono errati e la parola allenamento costante non fanno parte del vostro vocabolario allora dovrete prendere in considerazione che l’omeopatia non è una panacea contro tutti mali ma necessita di un quadro di riferimento al quale attenersi e nel quale potersi collocare al meglio, non storcete il naso leggendo queste parole, perché purtroppo sono calzanti!


Potrebbe interessarti anche:

Maschera per i capelli alla zucca
views 20
I capelli, purtroppo, a volte per noi donne invece di essere una soddisfazione o...
Maschere antirughe fai da te
views 90
Purtroppo il tempo che passa segna immancabilmente la nostra pelle e in particol...
Il sedano e le sue proprietà benefiche
views 13
Il sedano è una specie che appartiene alla famiglia delle Apiaceae, il suo nome ...
Curare il mal di gola in modo naturale
views 20
Durante il cambio di stagione a causa dei forti sbalzi di temperatura si rischia...
Maschera per il viso con vino rosso
views 40
Conoscete le proprietà benefiche offerte dal buon vino rosso? Il vino rosso anti...
Rimedi naturali, Aloe vera e i suoi benefici
views 76
La natura da sempre ci mette a disposizione i suoi rimedi naturali adatti a dive...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook: