eComesifa.it
come-disinfettare-ferita-infezione

Come curare una ferita infetta

La cura di una ferita è un passaggio importante per giungere alla completa guarigione della stessa. Le complicazioni, infatti, avvengono quando si infetta dopo essere stata esposta ad agenti esterni al nostro corpo. Dopo l’infezione, la ferita apparirà in modo differente rispetto a prima, quindi vedremo attorno al taglio una maggiore infiammazione, data dal rossore. Inoltre, se la ferita è profonda si potrebbero notare delle zone più scure, che vi daranno la certezza dell’infezione del vostro taglio. Ma non disperate, ecco alcuni procedimenti da seguire, per cercare di evitare l’infezione e per curare al meglio una ferita infetta.

Medicare una ferita infetta:

  1. Un’azione molto importante da fare, ma spesso sottovalutata, è la pulizia delle mani che, entrando a contatto con svariati batteri, potrebbero essere la causa scatenante dell’irritazione. Per evitare il rischio di curare una ferita infetta con mani poco pulite, potreste indossare dei guanti in lattice.
  2. La procedura base che deve essere seguita nel caso di un taglio o di un’abrasione è quella di pulirla il prima possibile, poichè più tempo passa più i batteri proliferano nella zona in questione.
  3. La pulizia deve essere eseguita con cotone idrofilo bagnato da acqua ossigenata per le ferite piccole, mentre per quelle più estese è meglio utilizzare l’acqua fisiologica.
  4. Dopo aver eseguito, in modo accurato, la pulizia della ferita (preferibilmente fatela fare in ospedale), è bene che si copra con una fascia sterile e che si lasci riposare.
  5. Recatevi dal dottore il prima possibile, il quale se noterà che la vostra ferita presenta segni di infezione, vi prescriverà degli antibiotici che aiuteranno l’organismo ad eliminare l’infiammazione.
  6. La giornata seguente è bene che controlliate le condizioni della ferita e procediate alla seconda disinfezione. Nel caso in cui abbiate difficoltà a rimuovere la garza, che potrebbe essersi attaccata alla pelle, bagnatela con un po’ di acqua ossigenata o semplice acqua, così da permettere alla pelle di staccarsi facilmente da essa.
  7. Continuate con le cure mediche fino a quando non vedrete che il tessuto si sarà completamente rimarginato e il rossore sarà sparito.

Potrebbe interessarti anche:

Come curare la cistite La cistite è un'infezione del tratto urinario che colpisce moltissimi individui ogni anno, specialmente nel periodo estivo. La cistite può causare ...
Come curare tagli e punture con colla e miele Vi siete procurati dei piccoli tagli oppure siete stati eletti a banchetto principale da qualche fastidioso insetto? Non preoccupatevi, perché esiston...
Come combattere l’orzaiolo con i rimedi naturali L'orzaiolo è un'infezione dell'occhio molto fastidiosa che può colpire sia gli adulti che i bambini e che solitamente può durare una settimana. Cosa f...
Come curare una ferita infetta ultima modifica: 4 mesi ago da eComesifa.it

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it