eComesifa.it

Come curare le piante grasse

Le piante grasse negli ultimi anni sono tra le più richieste in commercio; questo non solo perché riescono a ricreare bellissimi giardini dando un tocco di eleganza e sofisticata natura alla propria casa, ma anche perché in  realtà, non serve essere degli esperti giardinieri per mantenerle curate.

Tuttavia, lasciarsi ingannare dal fatto che queste piante richiedono una minore manutenzione è un errore: infatti, i metodi e alcune particolari ‘dritte’ per mantenerle in salute non sono così scontati o conosciuti da tutti.


Generalmente, questo tipo di piante si adatta a ogni ambiente preferendo comunque temperature non eccessivamente inferiori ai 13° (dunque se abitate in zone miti amplierete di gran lunga la gamma di piante grassi coltivabili), e va innaffiato solo nei periodi estivi; durante l’inverno infatti, queste assorbono l’umidità e pertanto, non solo non hanno bisogno di essere irrigate, ma qualunque apporto d’acqua potrebbe causare marciumi e mettere a rischio la salute della pianta.

L’ideale è posizionarle in una zona della casa molto luminosa, se all’interno, magari vicino una finestra, ma evitando l’esposizione ai raggi solari diretti, e soprattutto, tenerle lontane da fonti di umidità.

Per quanto riguarda le zone più fresche, molte varietà riescono a crescere bene anche all’aperto in semplici fioriere o vasi purché rialzati in maniera da favorire il ‘drenaggio’.

Oltre ai classici e famosi Cactus originari delle zone aride degli Stati Uniti, vi sono almeno 20 differenti famiglie di piante grasse, tutte però, hanno in comune la presenza di un tessuto carnoso contenuto nelle radici, nei fusti o nelle foglie che è quello che permette loro di conservare l’acqua.

Curate nel modo giusto, rispettando i corretti periodi di irrorazione e prestando le dovute accortezze, al raggiungimento della maturità, le piante grasse possono produrre splendidi fiori dai colori caldi e vivaci che sono spesso più grandi della stessa pianta che li ha generati.


Potrebbe interessarti anche:

Come curare le piante grasse ultima modifica: 8 mesi ago da eComesifa.it

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it