eComesifa.it

Come conservare le batterie

come-conservare-batterie-litioChe mondo sarebbe senza le batterie? Innanzitutto dovremmo alzarci per cambiare canale, poi la sveglia non suonerebbe mai, così come il telefono cordless. In commercio esistono batterie di varie forme e dimensioni e spesso nei grandi centri commerciali ci sono delle offerte strepitose per acquistarne un certo numero risparmiando moli soldi. Questa guida è proprio per voi che avete fatto scorta di batterie ma soprattutto per chi è stanco di ritrovarsi il cassetto pieno di liquido corrosivo che danneggia ricordi e documenti.

Lasciare le batterie nella confezione

É preferibile lasciare le batterie nella loro confezione originale perché in questo modo vengono protette dall’umidità. Inoltre non le confonderete con quelle più vecchie e quasi scariche.

Conservare le batterie al riparo da fonti di calore

Le batterie devono essere conservate in un luogo fresco e lontane da fonti di calore. Quando scegliete il cassetto o la scatola dove riporle controllate che ci sia una temperatura media di almeno 15°C. Tuttavia, se la temperatura è leggermente superiore non ci sono problemi. Un consiglio in più per prolungarne la vita è quello di conservarle nel frigo all’interno di un sacchetto di plastica ermetico per mantenere il giusto tasso di umidità.

Conservare le batterie con carica residua

Se le batterie sono al litio o al nichel si devono conservare con una carica residua di circa il 40% per ridurre i rischi di degradazione. Anche lasciarle scaricare al sole è un altro ottimo metodo per garantirne l’efficienza e la durata a lungo nel tempo.

Dividere il polo positivo da quello negativo

Le batterie usate devono essere conservate prestando attenzione a tenere lontani i poli opposti perché se entrano in contatto producono elettricità e si scaricano. Esistono delle scatole che consentono di ovviare a questo problema e sono molto utili in caso vi siano molte batterie da conservare.

Non togliere i tappi di plastica

Alcune batterie (soprattutto quelle da 9 volt) hanno i terminali con i tappi di plastica, la loro funzione è di impedire la diffusione di elettricità preservandone la carica.

Non mischiare batterie vecchie e nuove

Può sembrare scontato, ma spesso capita di mettere insieme batterie usate e batterie nuove. Innanzitutto non è possibile distinguerle, però si corre il rischio che quelle nuove trasferiscano elettricità a quelle vecchie scaricandosi. Quindi cambiate le pile al telecomando solo quando non funziona più! In alcuni casi però è meglio togliere le batterie dai dispositivi che non si devono usare per molto tempo. Ricordate infine che le batterie scariche devono essere smaltite negli appositi contenitori.

Se ti piacciono le nostre guide, clicca su “mi piace” della nostra pagina Facebook in alto a destra, e segui tutti gli altri consigli su www.ecomesifa.it

Potrebbe interessarti anche:

Come si fa a ottenere corrente dalle arance
views 23
La memoria corre a tanti anni fa, quando in TV c’era una serie televisiva di dis...
Come risparmiare sulle bollette
views 6
Con la crisi sempre più famiglie hanno dovuto stringere la cintura perché le tas...
Come realizzare un impianto fotovoltaico
views 21
I pannelli fotovoltaici sono una scelta che sempre più persone decidono di fare....
Come leggere il contatore enel?
views 122
Saper leggere il consumo dal vostro contatore è molto importante, sia per verifi...
Consigli su come risparmiare energia elettrica
views 16
Il risparmio di energia elettrica può giovare non solo al nostro portafogli ma a...
Come si fa ad installare la tastiera e il mouse wireless
views 9
Una tastiera e un mouse wireless ti danno più libertà di movimento. Eliminando l...

Commenta

Seguici su Facebook