Come conservare il latte materno

come-si-conserva-latte-maternoMolte persone hanno l’esigenza di poter conservare il latte materno per il proprio bambino, così da poter fronteggiare le emergenze e la lontananza tra madre e bebè.

Tante donne infatti, pochi mesi dopo il parto devono tornare a lavoro. Tuttavia se a prendersi cura del bambino durante quelle ore della giornata c’è il papà, il fratello maggiore, i nonni o qualsiasi altra persona fidata, il bambino può essere nutrito sempre con il latte materno, utilizzando però un biberon.

Conservare il latte materno è molto facile ed è possibile farlo utilizzando il metodo che preferiamo. Ecco alcuni consigli utili.

Conservare il latte materno: 9 consigli utili

  1. Ricordatevi di non fare grandi scorte, altrimenti il rischio principale è quello di buttar via tutto. Preparatelo quindi per due/tre giorni, evitando quindi di esagerare.
  2. I contenitori ideali per conservare il latte materno sono quelli in vetro o plastica dura.
  3. Se dovete preparare il latte con qualche ora di anticipo, durante le stagioni fresche può resistere anche fuori dal frigorifero fino a 4 ore. Per sicurezza comunque potete anche tenerlo al fresco e tirarlo fuori una o due ore prima di servirlo al piccolo.
  4. Il latte materno può restare fino a 72 ore nel frigo. Quindi all’incirca come il latte che acquistiamo al super.
  5. Se vi piace giocare di anticipo e prevenire ogni sorta di imprevisto, potete anche congelare alcune razioni di latte. Dovete allontanarvi improvvisamente e per qualche giorno dal bambino? Chi si occuperà di lui avrà a disposizione il vostro latte. Ricordatevi di: scrivere la data di congelamento sulla confezione singola, stare attenti alla temperatura del vostro freezer, lasciarlo scongelare gradualmente in frigo e portarlo poi a temperatura ambiente prima di servirlo.
  6. Se la temperatura del freezer è circa a -15°, il latte durerà non più di due settimane. Se è a -18° dai 3 ai 6 mesi. Se arriva a -20°, dura dai 6 ai 12 mesi.
  7. Ricordatevi che se scongelate il latte e dopo non lo utilizzate, dovete buttarlo. Non potete congelarlo due volte.
  8. Congelate il latte entro 24 ore da quanto lo avete preparato.
  9. Avete bisogno di nutrire quanto prima il piccolo? Se volete portare il latte a temperatura ambiente, mettete il biberon in un contenitore con acqua tiepida. Cercate invece di evitare il microonde.

Il pediatra comunque saprà consigliarvi, aiutandovi a identificare il metodo migliore per conservare il latte materno da offrire al vostro bambino quando non siete con lui!

Potrebbe interessarti anche:

Come scegliere il Baby Monitor
Visite 10
La nascita di un figlio è indubbiamente il momento più bello che la vita possa r...
Come non far rovinare le mele una volta tagliate
Visite 142
A volte capita che a colazione tagliamo a fette delle mele, poi per un motivo o ...
Come far mangiare i bambini senza timore che si soffochino
Visite 19
Lo svezzamento è una fase della crescita dei neonati molto importante che segna ...
Igiene del neonato: come pulire il viso
Visite 22
L'igiene del viso del neonato è molto importante e deve essere fatta quotidianam...
Come prepararsi alla nascita di un figlio
Visite 38
Mentre fino a pochi decenni fa si passava automaticamente dalla scuola dell'obbl...
Come scegliere una culla per il bebè
Visite 57
La culla è il primo giaciglio in cui ogni bebè appena nato trova riparo: lo conf...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook:

eComesifa.it - Guide e tutorial ! Soluzioni ai piccoli problemi quotidiani - by Federico Degni