eComesifa.it

Come combattere la cellulite in modo naturale

Alcuni la chiamano malattia, giocando molto sulle paure femminili, tra le quali questa, in particolare, è ai primi posti. In effetti, si calcola che circa l’85% delle donne tra i 18 e i 65 anni ne soffra, quindi pare corretto affibbiarle lo status di malattia … giusto? Sbagliato.

La cellulite non è una malattia, è una condizione pressoché impossibile da evitare dovuta alla ritenzione idrica, dunque ad un accumulo di liquidi all’interno dell’organismo. Questo problema è dovuto a diversi fattori, i quali includono, fra gli altri, uno stile di vita troppo sedentario, sbalzi ormonali dovuti a ciclo mestruale, gravidanza o menopausa, una dieta povera di sodio e irregolare, una postura scorretta, persino l’utilizzo di scarpe troppo alte o troppo basse, per non parlare poi di infiammazioni di diverso tipo.


Dunque, più che una malattia di per sé, la cellulite è il risultato di una condizione più o meno problematica, o meglio, tecnicamente è, come la definiscono alcuni, una malattia non malattia, cioè una malattia inventata, più commerciale che reale. Di per sé, si tratta di una condizione fisiologica causata da problematiche più o meno serie, come dicevamo, e, in quanto tale, è possibile combatterla in modo naturale, senza necessariamente ricorrere ad aiuti esterni, spesso molto costosi.

Il fatto che non sia una malattia però non esclude che la cellulite sia una condizione antiestetica particolarmente risentita dalle donne, che il motivo sia da riscontrarsi in questo sfrenato marketing che l’ha resa malattia o meno ha poca importanza, si tratta comunque di un problema spesso pesante, che può spingere una donna a negarsi anche i più piccoli piaceri, siano essi lo sfoggiare vestiti più scoperti o l’intimità col partner.

Il mercato ormai è saturo di creme, pillole, massaggiatori, e ogni cosa possibile e immaginabile che dovrebbe aiutare a risolvere questo problema … ma chi dice che siano davvero necessari? Vediamo insieme alcuni rimedi naturali.

FITOTERAPIA

Questo tipo di soluzione implica l’utilizzo di piante dalle proprietà diuretiche e drenanti al fine di combattere gli inestetismi della cellulite, proteggendo i vasi sanguigni e rendendo le loro pareti più elastiche. Queste piante o erbe possono essere assunte tramite tisane o impacchi.

Tra le principali erbe usate nella fitoterapia troviamo:

  • Amamelide, con funzioni astringenti.
  • Centella: rinforza ed elasticizza i vasi sanguigni.
  • Usato anche nel trattamento dell’insufficienza venosa e linfatica, agisce sulla ritenzione idrica e aiuta a lenire la pesantezza delle gambe, altro fattore causa di cellulite.
  • Stimola la diuresi, favorendo l’espulsione dei liquidi in eccesso.

FIORI DI BACH

Favorendo il processo di decongestione, i fiori di Bach aiutano a combattere la ritenzione idrica, causa primaria della cellulite. Vanno assunti tramite miscele personalizzate, tarate sul proprio organismo, dunque è consigliabile rivolgersi direttamente a un erborista.

AROMATERAPIA

Gli oli essenziali sono spesso sfruttati per diverse condizioni antiestetiche, per via delle loro proprietà drenanti e tonificanti. Ecco quelli più indicati per combattere la cellulite in modo naturale:

  • Usato per i massaggi.
  • Utile il bagno negli oli essenziali.
  • Usato nei fanghi.

Al di là di questi rimedi, poi ci sono piccoli accorgimenti che aiutano a combattere questo problema così comune:

  • Evita i cibi grassi, prediligi pesce, frutta, e alimenti ricchi di ferro.
  • Non indossare indumenti troppo stretti né tacchi troppo alti.
  • Bevi molta acqua: aiuta a ridurre la ritenzione idrica.
  • Fatti almeno una passeggiata al giorno, 15 minuti bastano.

Potrebbe interessarti anche:

Come combattere la cellulite in modo naturale ultima modifica: 2 settimane ago da eComesifa.it

Commenta

Ti piace eComesifa.it