eComesifa.it
come-coltivare-fragole-vaso

Come coltivare le fragole in vaso

come-coltivare-fragole-vasoAvete mai provato a coltivare le fragole in vaso? Non è molto difficile, seguite i nostri consigli e avrete delle gustosissime fragole a vostra disposizione sul balcone di casa. Il piacere di raccogliere le fragole dal vaso e mangiarle è sublime e avrete l’impressione di non aver mai mangiato fragole più buone.

Per iniziare potete acquistare delle piantine già pronte da un vivaista. Mettetele in un vaso di 30 centimetri di diametro e innaffiatele ogni giorno. Se le piantate in autunno, le fragole spunteranno già in primavera. L’anno successivo non ci sarà bisogno di acquistare nuove piantine perché le fragole si riproducono per “stoloni striscianti” caratterizzati dalla presenza di piantine novelle sul capo. La separazione dalla pianta madre deve avvenire rigorosamente in autunno. Il ciclo di vita delle fragole è di 4 anni.

Nonostante alle fragole basti poco spazio per crescere, tanto che molti le coltivano nei vasi appesi, è meglio “pensare in grande”. Per quanto riguarda il terreno da utilizzare, preferitene uno acido, alleggerito con argilla espansa. Le fragole prediligono terreni umidi e ben drenati, quindi posizionate uno strato di argilla sul fondo. Se vedete che la pianta ha qualche problema a svilupparsi concimate con prodotti a base di fosforo e potassio. La coltivazione in vaso è molto più semplice rispetto a quella a terra perché le fragole non corrono il rischio di essere infestate dalle erbacce che le soffocano. Ricordiamo che in inverno il terreno deve essere coperto dalla paglia soprattutto se le temperature sono rigide, altrimenti sarà sufficiente spostare i vasi al riparo.

Quando coltivate le fragole in vaso scegliete posizioni soleggiate a nord e ombreggiate al sud. Tuttavia molto dipende dalla varietà di fragole che sceglierete i coltivare. Noi vi consigliamo quelle a frutto grosso perché resistono alla siccità e si ammalano raramente. Proseguendo per le varietà di fragole ricordiamo anche la “fragraria vesca” tipica dei sottoboschi in collina e in montagna che preferisce l’ombra e l’umidità, quindi se il vostro balcone non è esposto al sole potete cimentarvi con la sua coltivazione, anche se fiorisce e produce una sola volta. Altre varietà più comuni fioriscono e si riproducono per tutta la stagione primaverile.

Se dovete partire per le vacanze non fate l’errore di innaffiare le fragole sino all’orlo del vaso perché temono i ristagni d’acqua e potrebbero svilupparsi funghi e parassiti nocivi per i frutti. Prendete una bottiglietta di plastica da ½ litro e riempitela, fate dei fori sul tappo e poi mettetela nel terreno capovolta. In questo modo le radici prenderanno l’acqua che gli serve.

Potrebbe interessarti anche:

Come si coltiva lo zafferano Forse non tutti sanno che lo zafferano non è solo l’ingrediente protagonista di molte ricette, ma è anche ricco di sostanze salutari per il nostro org...
Come si fa a coltivare il caffè Una delle bevande più amate al mondo è sicuramente il caffè, che viene gustato in modi diversi a seconda del paese dove siamo. In Italia per esempio, ...
Come far crescere una pianta carnivora Ti piacciono le piante carnivore? Sarebbero un ottimo insetticida naturale, quindi terrà lontani gli insetti dalla vostra casa e a dircela tutta sono ...
Come si fa per coltivare le carote Se volete portare in tavola dei prodotti freschi e genuini, almeno per quanto riguarda gli ortaggi, coltivare un piccolo orto, oppure coltivare anche ...
Come curare le piante grasse Le piante grasse negli ultimi anni sono tra le più richieste in commercio; questo non solo perché riescono a ricreare bellissimi giardini dando un toc...

Commenta

Ti piace eComesifa.it