Cicatrici da acne: come eliminarle

L’acne è una malattia della pelle dovuta ad un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa. Questa patologia molto diffusa non solo tra i giovani, si manifesta con la presenza di brufoli sul viso, sul dorso e in minima parte anche sul torace.

L’acne se curata per tempo generalmente non lascia tracce, ma se la manifestazione acneica tende ad essere intensa e prolungata allora il discorso cambia poiché bisognerà fare i conti con i segni lasciati sulla pelle.

Purtroppo accade che l’impatto psicologico ed estetico portino la persona ad isolarsi dalla società causando difficoltà nelle relazioni interpersonali.

[asa2 tpl=”Horizontal_box”]B008435PQY[/asa2]

E allora cosa si può fare per le cicatrici da acne?

L’acne cicatriziale può riuscire a creare dei veri e propri solchi sulla pelle, difficili da rimuovere. Questo succede perché la problematica causa la distruzione di alcuni strati di pelle. Oltre ai segni tuttavia, possono essere presenti anche delle macchie rossastre.

Per chi vuole utilizzare rimedi naturali per migliorare l’aspetto della propria pelle consigliamo di utilizzare il succo di limone o la crema all’elicina.

Per l’utilizzo del succo di limone applicare alcune gocce direttamente sulle cicatrici aiutandosi con un batuffolo di cotone. Eseguire tale procedura una volta al giorno. A seguito di questo, applicare una crema idratante in modo tale da facilitare il rinnovamento cellulare. Anche se l’efficacia del succo di limone dipenderà dal tipo di cicatrice, utilizzandolo quotidianamente si potrà ottenere un buon risultato.

Tuttavia ci sono alcune tecniche che permettono di ottenere un buon risultato. Stiamo parlando del peeling chimico superficiale e medio-profondo. Grazie a questo trattamento la superficie cutanea viene levigata da una o più sostanze acide. Dopo un numero variabile di sedute si determina un netto miglioramento delle cicatrici.

Anche la tecnica di riempimento sta riscuotendo un buon successo. Consiste nell’impiantare mediante microiniezioni, delle sostanze (filler) nel derma con l’obiettivo di sollevare il fondo della lesione cicatriziale portandolo così al livello della cute sana circostante.

Ovviamente per questa metodologia la durata e variabile da individuo a individuo e il trattamento è da ripetere.

[asa2 tpl=”Horizontal_box”]B00WU6JWFG[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Rimedi naturali: tisane contro il mal di testa
views 32
Rimedi naturali: tisane contro il mal di testa, piccola guida su quali erbe si p...
Come curare il mal di gola con rimedi naturali
views 21
Dicembre è ormai con noi da un po’, e tutto ciò a cui riusciamo a pensare, o che...
Maschera capelli naturale alla carota
views 26
Noi donne siamo sempre alla continua ricerca di prodotti che mettano in risalto ...
Come fare la maschera viso alla camomilla
views 24
Dato che ho la pelle molto delicata, la camomilla è diventata uno degli ingredie...
Rimedio naturale per combattere la cellulite
views 102
La cellulite è da sempre il nemico numero uno delle donne quando si parla di est...
Come e per cosa usare l’acqua di cottura del riso
views 32
L'acqua di cottura del riso può sembrarci niente più di uno scarto, in realtà co...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook: